Diritti Umani - Violenza di Genere

Questo progetto, implementato da GRT con IIDA Women's Development Organisation e Terre Solidali, mira a promuovere un cambiamento per i membri delle forze di sicurezza, dei governi regionali, dei sopravvissuti a violazioni di diritti umani e della popolazione civile. In particolare, il progetto mira a rafforzare la partnership tra le organizzazioni della societá civile e il settore di sicurezza per metter fine alla violenza contro donne e bambini in Somalia. 

Per raggiungere tale obiettivo, il progetto interviene in 4 diverse aree: Popolazione, Professionisti, Organizzazioni e Sistema di Sicurezza e si focalizza sul promuovere il cambiamento in tutti e 4 i livelli. 


Obiettivi: 

L'obiettivo principale del progetto é quello di sensibilizzare i membri delle agenzie di sicurezza, parlamentari, dirigenti regionali e popolazione civile sul tema dei diritti umani per permettere il miglioramento delle condizioni di sicurezza di donne e bambini e la creazione di spazi sicuri. Allo stesso tempo, le donne e bambini sopravissuti a violazioni di diritti umani vengono formati e dotati di competenze specifiche che possono utilizzare per poter raccogliere i loro mezzi di sussistenza come membri attivi della comunitá. 


Descrizione delle attivitá: 

GRT supporta il progetto promuovendo diverse attivitá, tra le quali la progettazione e implementazione di programmi educativi sui diritti umani, la creazione di piattaforme di dialogo per le forze di sicurezza e la comunitá, l'ideazione e implementazione di un modello di supporto psico-sociale a donne e bambini sopravissuti a violazioni dei diritti umani oltreché la promozione e realizzazione di workshops e forum tra i membri delle forze di sicurezza e la popolazione civile. 

Beneficiari

Questo progetto ha identificato come principali beneficiari parte della popolazione civile e individui che hanno esperienza e conoscenze necessarie ad interagire con i beneficiari dei progetti. Tra questi, personale infermieristico, personale governativo e non, personale delle Nazioni Unite in Somalia, organizzazioni non governative e donatori. 

Risultati

Attraverso l'ideazione e l'implementazione di un programma di educazione sui diritti umani e delle piattaforme di dialogo per le forze di sicurezza e la comunitá tutta, questo progetto ha aumentato la consapevolezza del settore della sicurezza e della popolazione civile sull'importanza del garantire una sicurezza per donne e bambini. La realizzazione di questo progetto ha permesso inoltre di ridurre il numero di incidenti legati a violazioni dei diritti umani nei confronti di donne e bambini da parte di forze di sicurezza e gruppi armati e ha migliorato le condizioni dei sopravissuti a situazioni di violenza e i meccanismi di risposta a tale fenomeno. Si é potuta inoltre migliorare la diffusione a livello locale e la comprensione di importanti trattati e convenzioni regionali e internazionali. 

Fondi

Minori in difficoltà

 

La strada e' un percorso formativo per molti bambini e allo stesso tempo rappresenta un contenitore ampio e fascinoso ma spesso terribile.

Questa e' la realta' dei bambini di strada in Nepal, Romania, Nicaragua, Somalia, ma anche delle grandi citta' europee, con i loro bambini stranieri non accompagnati.

Quello che GRT propone e' un incontro sui diritti e i desideri dei bambini prima ancora che una proposta riabilitativa. 

Somalia

 

Nella Somalia sud-centrale, in Somaliland e in Puntland decenni di guerra civile e instabilita' socio-politica hanno destabilizzato la salute mentale di intere comunita' e la capacita' delle persone di far fronte a situazioni di particolare stress emotivo e psicologico e' notevolemente diminuita. Come conseguenza di cio', i casi di persone malate di mente sono aumentati a dismisura arrivando a fare della Somalia uno dei paesi con il piu' alto tasso di persone colpite da malattie mentali nel mondo intero. 

Nella tradizione Somala le persone con malattie mentali sono da sempre oggetto di discriminazione, isolamento sociale e stigmatizzazione oltreché soggette ad incatenamento per impedir loro di muoversi o scappare. 

Tuttavia, nonostante la situazione preoccupante, la salute mentale continua a rimanere un tema totalmente trascurato in tutto il territorio Somalo. Le questioni inerenti la salute mentale non sono quasi mai una priorita' delle autorita' locali e l'investimento delle agenzie umanitarie sulla questione risulta estremamente basso, lasciando di conseguenza le organizzazioni locali incapaci di far fronte alla situazione e con poche risorse a disposizione. Questa situazione ha cosi creato una condizione per la quale la cura delle persone con disabilita' mentale e' interamente affidata alle loro famiglie o ai curatori tradizionali. 

In questo contesto GRT ha portato avanti diversi progetti allo scopo di aiutare le persona con problemi di salute mentale e le loro famiglie, oltreché favorire lo sviluppo di migliori centri di salute mentale e istituzioni.