Boresha Maisha

 

Il progetto "Boresha Maisha: alternative di vita per i bambini di strada e i minori rifugiati a Nairobi" si propone di migliorare le condizioni di vita dei bambini piu' vulnerabili della sub-contea di Starehe, Nairobi. In particolare mira a migliorare i meccanismi di salute e protezione sociale nella aree di Mlango Kubwa e Eastleigh. 

 

Obiettivo:

Il principale obiettivo di questo progetto e' quello di migliorare il benessere psico-fisico e l'inclusione sociale dei bambini piu' vulnerabili e di migliorare e rendere accessibile e adeguato il sistema di welfare nella sub-contea di Starehe. 

 

Descrizione delle attivita': 

GRT, insieme alle organizzazioni partners CCM-Comitato Collaborazione Medica, Heshima Kenya, US ACLI Torino e l'ufficio bambini della sub-contea di Starehe, sta implementando differenti attivita' allo scopo di raggiungere nei 3 anni previsti gli obiettivi prefissati dal progetto. 

Le organizzazioni stanno conducendo una mappatura delle famiglie, dei bambini di strada e dei minori rifugiati nelle aree di implementazione del progetto per poter identificare i bambini e le famiglie vulnerabili da includere nella strategia di salute comunitaria. Le organizzazioni si sono prese cura dei bambini vulnerabili attraverso supporto psicosociale e uno screening iniziale delle condizioni di salute cosi come attraverso l'elaborazione  e implementazione di programmi di supporto psico-sociale su misura per bambini e famiglie. 

Le famiglie sono un altro elemento importante di questo progetto. GRT sta lavorando con le famiglie che versano in condizioni precarie per poter ridurre i rischi che portano i loro bambini nella strada; in particolare alle famiglie vengono forniti training sul come prendersi cura dei bambini e su tecniche di sviluppo commerciale per poter autosostenersi. Si provvedera' poi anche all'identificazione di famiglie affidatarie per poter fornire una soluzione a breve termine ai minori rifugiati che ne avranno bisogno.  

Sul piano medico invece, GRT e le organizzazioni partners, provvederanno a istituire una Community Health Unit e un Community Health Committee e forniranno loro training e supporto sui bisogni dei bambini di strada e i meccanismi di risposta adeguati. 

Oltre a cio' saranno organizzate attivita' sportive e attivita' peer-to-peer, per promuovere la riabilitazione, inclusione ed educazione dei ragazzi e alcuni spazi youth-friendly per supportare il benessere psico-fisico dei bambini. 

Beneficiari

 

I beneficiari di questo progetto sono i bambini di strada e i minori rifugiati di Mlango Kubwa e Eastleigh, le loro famiglie e le potenziali famiglie affidatarie e gli operatori sanitari che trattano con questioni sensibili relative alla vita dei bambini di strada. 

Risultati

 

Al mese di Agosto 2017, 5 mesi dopo la data d'inizio del progetto, GRT ha registrato piu' di 100 bambini, fornito supporto psico-sociale su misura a piu' di 60 e ne ha reintegrati quasi 20. A quasi 200 bambini sono state fornite poi consulenze individuali e sono state condotte piu' di 100 sessoni di gruppo. 

Oltre a cio', sono state fornite consulenze individuali a piu' di 50 famiglie e circa 10 bambini sono stati supportati con l'inserimento nelle scuole primarie o attraversi percorsi di formazione professionale. 

 

Fondi

Image result for aics italy logo

Minori in difficoltà

 

La strada e' un percorso formativo per molti bambini e allo stesso tempo rappresenta un contenitore ampio e fascinoso ma spesso terribile.

Questa e' la realta' dei bambini di strada in Nepal, Romania, Nicaragua, Somalia, ma anche delle grandi citta' europee, con i loro bambini stranieri non accompagnati.

Quello che GRT propone e' un incontro sui diritti e i desideri dei bambini prima ancora che una proposta riabilitativa. 

Kenya

 

Quello dei bambini di strada e' uno dei maggiori problemi a cui il Kenya, e in particolar modo la capitale Nairobi, deve far fronte. I bambini di strada spesso vivono in condizioni inimmaginabili dopo esser scappati dalle loro famiglie o dai loro parenti a causa di violenze subite, di separazioni o morte dei genitori o per le cause piu' disparate e si ritrovano a vivere nelle strade della capitale e a far l'elemosina per poter sopravvivere e far fronte alla fame. 

Dal 2012 GRT sta lavorando con i bambini di strada, cercando di dar loro la possibilita' di migliorare la loro condizione di vita e promuovere la loro riabilitazione e inclusione sociale. 

Slum Drummers e Boresha Maisha, i due principali progetti portati avanti con bambini di strada a Nairobi, hanno entrambi lavorato in questa direzione ottenendo risultati notevoli.